Monday, February 11, 2008

Rugby's Strangest Matches

Finito nuovo libro: Rugby's Strangest Matches - Extraordinary but true stories from over a century of rugby, di John Griffiths. Un libro che sembrava fatto per me, avido di sports writing, di rugby e di storie curiose e particolari sul rugby. E il libro di Griffiths mi ha soddisfatto in pieno, riempiendo le sacche della mia memoria di aneddoti e storie curiose, oltre che aiutarmi a fare una conoscenza un po' più approfondita del rugby dei tempi andati. Vorrei cercarmi anche Boxing's Strangest Fights e Football's Strangest Matches, della stessa collana, e Cane andrebbe a nozze con Golf's Strangest Rounds. Meritava una bella letta. Il racconto che mi è piaciuto di più è uno degli ultimi, "Fifteen Minutes of Fame (Bucharest, April 2000)", che racconta la storia dei Dorchester Gladiators, una squadra amatoriale inglese che stava facendo un viaggio di beneficenza in Romania, portando giocattoli negli orfanotrofi. Beh, cosa gli succede? Che un tizio dell'ambasciata rumena invita questi quarantenni sfiatati a giocare un match con una squadra locale. Peccato per un piccolo malinteso linguistico: lost in translation.

Unfortunately, an error in translation led to the Romanians greatly overstimating the quality of their English opponents. As a result, the Dorchester boys arrived for their 11 a.m. kick-off only to find that the venue was the National Stadium, that an expectant crowd of thousands had turned up and that the match was to be broadcast live on Romanian television. Their opponents, moreover, were Romania's crack club side, Steaua Bucharest. The hosts fielded half-a-dozen full international players as well as the captain of the Romanian national side.

2 comments:

Orso said...

...che bella sorpresa... si sa anche com'è andata a finire? qualcuno è sopravvissuto? ;)

cane said...

Golf's Strangest Rounds esiste o dobbiamo scriverlo io e te a 2 mani e 4 zampe?