Sunday, December 24, 2006

It was Christmas Eve, babe, in the drunk tank

Cosa significa la vigilia di natale:
  • Una Poltrona per due e Asterix in Tv. Penso che verso l'una di notte metteranno quel film fantasy, che non è La Storia Infinita, ma una roba stra-sullo-stesso-filone. Chissiricorda?
  • Tre canzoni: John Lennon Happy XMas, War Is Over, The Ramones Merry Christmas (I Don't Want To Fight Tonight), The Pogues & Kirsty MacColl Fairytale Of New York
  • Domani è il compleanno del mio babbo (quello finto)
  • "Messa di mezzanotte" al buon vecchio Publican, celebra Padre Guinness, chierichetto lo Zio Massi
  • Che ho una voglia assurda di kebab
  • Che dovrei scambiare i regali con i miei amici e familiari, se ne avessi già preso qualcuno (è arrivato di fretta natale quest'anno, si fa fatica a sentirlo)
  • Che vorrei che nevicasse
  • Che mio padre fa il presepe e si mette a preparare da mangiare
  • Che è una giornata in cui tutta la famiglia sistema casa o va a comprare gli ultimi regali
  • Che tutti gli anni alla vigilia sono all'Eurolibri. Che l'Eurolibri è un negozio di libri di merda, nonostante faccia parte della mia infanzia
Aggiunte di uscita post-kebabbo natale
  • Stare in macchina e guidare cantando Fairytale Of New York
  • La versione di Christy Moore di Fairytale Of New York, che merita assai
  • I gadget della Guinness al Publican, chissà se ci saranno quest'anno, e la mia maglietta dell'Irlanda calcistica
  • Gli auguri di Natale, le luminarie, il freddo pungente tipico del 24 dicembre, e l'aria da nevicata imminente, che dovrebbe iniziare tra le 23 e la mezzanotte (speriamo)
  • Gli alberi di Natale, oggi stranamente assenti, e i regali sul tavolo in soggiorno, e la carta da pacchi e le bocce dell'albero e gli omini del presepe sul tavolo dell'ingresso, e mia madre che mi urla di non lasciare la giacca appesa alle sedie dell'ingresso, nonostante la prendero per uscire, sacranòn
  • Il vedere gente che vedo pochino, o che non vedo da un sacco
  • Il girare con gente con cui giro sempre, ma farlo compiendo un piccolo rito che ci accomuna
  • Il pensiero alle patate al forno di domani: si sa, quelle che fa a Natale mia zia sono più buone che quelle del resto dell'anno. Probabilmente sono uguali, e di sicuro l'anno scorso facevano anche schif'. Però son pur sempre le patate al forno di Natale!
Well. Happy Christmas, your arse!
And happy birthday Shane MacGowan!

4 comments:

irishnimue said...

Merry fuckin' christmas to you too man.

Ti voglio bene Billi, tienitelo ora perché non me lo sentirai ripetere forse mai più.

Billie MacGowan said...

Mi spaventano alquanto questi tuoi afflati di affetto =P sempre detto io, che Natale fa parécchio male.

Anonymous said...

Bel Blog ragazzo!Ma io stamattina ho aperto il natale con Amazing Grace rifatta dai Murphys...Comunque mi hai messo voglia di ascoltare i Pogues,per cui provvedo a caricare i cd in macchina.
Ciao giovane!
Jody"talesfromthekapital"

Billie MacGowan said...

grande Jody (o Joe Dee?) grazie pe la visita e buon natale anche a te!