Friday, March 09, 2007

I'm fuckin' brilliant


Serata al Pogue Mahone con Robbby, Rosa e Radagast. Birra a garganelle e scozzesi del Celtic ancora in giro. Mi metto a parlare con uno (o meglio, lui si mette a parlare con me). E lui mi fa
"Where are yeh from?"
"I'm Italian"
"Nay! Yeh got sideburns!".
Insomma. Basetta è scozzese, e non italiana. Sono fiero di me. Dopo migliaia di riconoscimenti fallaci di me come uno scozzese, da parte di italiani e inglesi...finalmente anche uno scozzese mi scambia per scozzese. Commozione.

La serata continua fra cantate di Flower of Scotland tutti assieme e scozzesi che cantano inneggiando a Nakamura e Hesselink.
Ma poi...
Poi arriva lui. Con le sue orecchie accartocciate. Radagast attacca bottone:
"Your ears are like the ones of a prop!"
"Aye, yeh know rugby?"
"Yes, we play. He's a hooker!" (indicando me)
"Aye, how much?" (gioco di parole inglese: hooker vuol dire sia tallonatore sia puttana)
"He's only twenty-one"
"Is he good? Are yeh good, son?"
"He's very good!"

"Aye, son, yer've to come and play in Ireland. I'm Irish, I love rugby. It's a brilliant sport. Munster, brilliant team. Yeh have to try Irish club rugby. Italy is good, but will take too long to win the Six Nations. Yer've to take yer chances and come in Ireland to play. I have the contacts. I played in the front-row, and I'll tell yeh. Maybe I had the body, and you don't. But that means shit: maybe ye'll do more than I've ever done in rugby. If yeh love the sport and yer good and ye bleedin' believe in yerself, yer've to take out the hands from yer pockets. Yeh mustn't keep yer hands in yer pockets saying 'I might'. Yer've to take yer hands out of yer pockets and shout 'I can! I'm fuckin' brilliant!'. Yer've to try: come to Ireland and play club rugby. Maybe ye'll do it, maybe ye don't, but at least ye'll have tried. Yer've to fuckin' believe in yerself: yer young, yer've all the time to become a great player. It's a brilliant game, remember. 'I can, 'cos I'm fuckin' brilliant!'"

Io mi son quasi commosso. Viva la Scozia, l'Irlanda, il rugby e le pinte di birra. Questo voleva anche il mio numero di telefono, convinto che fossi veramente un bravo giocatore di rugby. Beh. Ragazzi, vi lascio. Devo andare a prendere l'aereo. Vado a Limerick, sono il nuovo tallonatore del Munster, sapete. Beh. Forse no. Però ho un nuovo mantra personale da ripetermi...
I can! I'm fuckin' brilliant!

4 comments:

Anonymous said...

ecco...io c'ero....ed è stato veramente commovente...billie ci mancherai, ma limerick ti aspetta....bai bai young hooker!


robby

Nimue said...

PORTAMI CON TE! T___________T

dimberaidiel said...

Billie...la cosa migliore che tu possa fare!!!! Anche se io andrei dritto a Cork e non a Limerick...ah, l'Irlanda: il solo pensiero di doverla lasciare tra qualche settimana mi intristisce!!!

Billie MacGowan said...

direttamente da rugby.it la nuova prima linea del Munster, che terrà Thomond Park in una botte di ferro: Thaker - Billingham - Wakea!