Monday, July 16, 2007

Il Circolo Chiuso

Ho finito "Il Circolo Chiuso" di Jonathan Coe. Il seguito di "La Banda dei Brocchi", uno dei miei libri preferiti. Ci sarebbero state anche citazioni migliori, ma è l'unica che mi è venuta in mente.



Devi solo andare avanti. Non c'è altro da fare, non credi? Non c'è altra scelta. Devi solo andare avanti, e cercare di dimenticare, ma non ci riesci, perchè se non è una canzone, allora è qualcos'altro, c'è sempre qualcosa che ti riporta indietro. Cristo, basta che accendi la televisione. Lockerbie. L'11 settembre. Bali. Le ho guardate tutte, queste tragedie. Non riesco a farne a meno, ed è terribile, sai. E la cosa peggiore è che non smette mai. Non smette mai, e diventa sempre peggio.

1 comment:

Cane di Benjamion Trotter said...

Il seguito non delude le attese, anche se il libro si conclude un pò frettolosamente... dopo le minuziose descrizioni dei "rapporti" in corso tra i personaggi, il momento clou degli stessi è liquidato in poche parole.

Forse il buon Coe era in ritardo con la stesura. mah.

Bello anche ritrovarsi in alcuni aspetti dei protagonisti: io ho scoperto che fra circa undici anni penserò di farmi frate in un convento in Bretagna.